Gnocchi con il pane di Segale,
dalla Val Gerola

Si dice che la Valgerola sia, tra le valli lombarde, la più bianca d’inverno e la più verde d’estate. Senza addentrarci in complicate classifiche possiamo confermarne la straordinaria bellezza e, senza timore di esagerare, aggiungere che in autunno questa valle si tinge di colori intensi, da vedere: magari durante la sagra del Bitto a metà settembre o in occasione della festa del Pane Nero che si tiene a metà ottobre. In tema di bitto e di pane di segale eccovi una ricetta davvero gustosa: gnocchi di pane di segale con fonduta di formaggio Storico Ribelle delle valli del bitto.

La Valle del Bitto

La Valle del Bitto (o Val Gerola) è una valle secondaria della Valtellina. Si trova in Lombardia, Provincia di Sondrio. Al centro della Valle, a 1050 metri, c’è Gerola Alta paese orobico con diverse frazioni: Valle, Nasoncio, Fenile, Pescegallo posto a 1425/1450 metri d’altitudine, Castello, Ravizze, Case di Sopra e Laveggiolo, posto a 1500 metri d’altezza.

Nei Pressi di Gerola Alta nasce il torrente Bitto, un corso d’acqua lungo circa 16 km che sfocia come affluente del fiume Adda all’altezza di Morbegno.

La Val Gerola è famosa per il formaggio bitto e per la tradizionale sagra del bitto, che si tiene ogni anno la terza domenica di settembre. In questa occasione allevatori, casari e furmagiàt espongono sulle bancarelle innumerevoli forme di oro giallo, il famoso formaggio grasso a pasta cotta e semidura.

Maggiori informazioni sul bitto le trovi qui https://goo.gl/TMRXNC e qui https://goo.gl/yvKqkz

La segale in Valgerola

Noi abbiamo scoperto che in passato oltre a produrre il buonissimo formaggio, in questa vallata, vi era un’enorme produzione di segale. Gli anziani di Gerola Alta ricordano i prati, i terrazzamenti, le colline completamente coltivate. Solo pochi alberi da frutto – in particolare si raccoglievano ciliegie, prugne, noci, castagne – e poi tutta segale e saraceno in ogni direzione. Anche in Val Gerola la segale si raccoglieva in estate e si macinava in autunno per fare il pane di segale e la famosa bisciola. Anche chiamata Pan di fich o Panettone valtellinese, la Bisciola è il dolce tipico della Valtellina. La bisciola è una pagnottella arricchita con frutta secca, burro, uova e in alcune ricette anche miele.

Gnocchi al pane di Segale e fonduta di Bitto

In questo post proponiamo una ricetta che unisce il formaggio bitto al pane di segale. Un modo per riutilizzare il pane raffermo e preparare una gustosa pietanza. Nel video che risale al 2017 la preparazione è eseguita da Mattia, chef e titolare dell’Albergo Ristorante Valle del Bitto.

Ingredienti per gli gnocchi: Pane raffermo 250 g; Latte intero 350 g; Farina 00 200 g; Uova (1 medio) 55 g.

VEDI ANCHE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.