Il mulino e la farina di Doverio, in Valle Camonica

Dice Bruno il mugnaio: «Quando si macina la farina qua è quasi unta perché non si separa il cuore. Questa farina ha una sapore vero, poi a uno piace il sapore vero mentre per un altro è un pò troppo forte. A me piace questa, sono cresciuto con questa qua, ha una sapore più naturale e quando la macino si sente il profumo della farina».

Sui pendii che circondano Doverio si è sempre coltivato molto – dice la signora Canti – un tempo, andando sull’altro versante della valle e guardando verso il paese, si potevano vedere solo campi coltivati a segale. Segale e patate. Il mulino a Doverio nasce solo dopo la seconda guerra mondiale, per volontà della Vicinia locale (wikipedia), costruito dai giovani dell’epoca, è stato per decenni il centro della comunità. Affacciato sulla piazza centrale si trova a 200metri dalla chiesa e 50 metri dalla scuola.

Mugnaio che produce la farina di Doverio (Valle Camonica)

Mugnaio che produce la farina di Doverio (Valle Camonica)

Il meccanismo è curato in ogni dettaglio ma il vero cuore dell’impianto sono le macine in pietra: mantenute con passione, quasi amore, dai vari mugnai che negli anni si sono tramandati sapere e conoscenza. La granella è pulita e selezionata con attenzione per non portare le impurità nelle macine.

L’ottima qualità delle macine, la qualità e pulizia del buratto, la macinatura lenta garantiscono una farina preziosa.

“Toccala, sentila, si sente l’olio”. Prova anche tu la farina Dei Camuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.